Facebook celebra mese dell’orgoglio Lgbt

21Facebook celebra il mese dell'orgoglio gay - mese che il presidente Usa Donald Trump, a differenza di Barack Obama, non ha voluto proclamare - introducendo alcune novità arcobaleno sul social network in foto, reazioni e immagini del profilo. L'obiettivo, spiega la compagnia di Mark Zuckerberg, è "offrire alle persone nuovi modi per mostrare il proprio orgoglio e il supporto per la comunità Lgbtq (lesbiche, gay, bisessuali, transgender, queer) su Facebook".

Sul social stanno comparendo una bandiera arcobaleno tra le reazioni (il pollice all'insù, il cuore e le faccine con cui si può reagire a un post), una cornice arcobaleno per l'immagine del profilo e diversi filtri multicolore per le foto, insieme alla possibilità di fare una donazione per una causa della comunità. Adesivi, filtri e cornici si estendono anche alla chat Messenger e al social delle immagini Instagram, entrambi di proprietà di Facebook.

"Quest'anno oltre 12 milioni di persone nel mondo fanno parte di uno dei 76mila gruppi Facebook a sostegno della comunità Lgbtq, e più di 1,5 milioni di persone hanno intenzione di partecipare a uno dei 7.500 eventi per l'orgoglio in programma su Facebook", scrive in una nota la società. "Il nostro impegno e il supporto per la comunità è saldo. Dal sostegno alla parità nel matrimonio e alla prevenzione del bullismo, ai molti prodotti che abbiamo creato, siamo orgogliosi per l'attenzione all'esperienza delle persone Lgbtq su Facebook, spesso grazie alle molte persone e sostenitori Lgbtq che lavorano qui".

It's only fair to share...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *